NEWS
Pagina 1 di 32 Fondazione Cassa di Risparmio - News - Avanti
24-03-2015
IL ''CRISTO RISORTO'' RISCOPERTO NEL LIBRO DELL'ASSOCIAZONE CINEFOTOGRAFICA
Grande partecipazione, interesse e curiosit�, questo pomeriggio presso la sala conferenze della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, per la presentazione del libro ''Il Cristo Risorto a Civitavecchia-Storia, leggenda, fede e tradizioni''. Protagonista l’associazione Cin...

 
efotografica Civitavecchia che, grazie al contributo economico della Fondazione Cariciv e di concerto con la Confraternita di Santa Maria dell’Orazione e Morte, ha realizzato il libro 'finalizzato - ha spiegato il presidente dell’associazione Francesco Cristini - a far meglio conoscere una antica processione risalente a met� del 1700 che, dopo un periodo di interruzione di oltre 40 anni, dal 1998 � tornata a svolgersi nella mattina di Pasqua per le vie del centro storico cittadino. La parte descrittiva, curata dalla dottoressa Barbara Gianvincenzi e dal Priore della Confraternita, cavalier Giacomo Catenacci, ripercorre tutta la storia, tra leggenda, realt�, tradizione e fede appunto, della famosa statua del Cristo Risorto, rinvenuta nel �700 in una stanza della locanda Poli in via dei Granari. La galleria fotogafica - ha aggiunto Cristini - riporta una serie di scatti dei momenti pi� salienti della processione. Impreziosiscono il libro alcune splendide stampe di Arnaldo Massarelli. Un sincero ringraziamento all’avvocato Vincenzo Cacciaglia ed ai suoi collaboratori che hanno voluto finanziare il presente lavoro'. Fondazione Ca.Ri.Civ. che, anche in questa occasione, ha mostrato particolare attenzione a quella che � la riscoperta delle tradizioni locali e la loro valorizzazione, veicolandola soprattutto tra i pi� giovani per evitare che si perdano pagine importanti della storia, della cultura e delle tradizioni civitavecchiesi. Fonte Civonline

 
01-01-2015
33333333333
3222222222222

 
01-12-2014
INAUGURATO IL DRAGON BOAT
Fondazione Cassa di Risparmio - News - Inaugurato il Dragon Boat
È stato inaugurato ieri mattina, presso la darsena romana al porto di Civitavecchia, il ‘’Dragon boat’’, la canoa a 20 posti utile per le donne operate al seno, ma non solo. L'iniziativa è stata finanziata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, sponsorizzata e sostenuta dall...

 
a Fidapa per l'associazione Andos, su progetto presentato dall'associazione ‘’Amici della darsena romana’’. All'evento erano presenti le autorità locali e lionistiche, i ragazzi del Leo club Civitavecchia - Santa Marinella host, una rappresentazione dell'associazione ‘’Abbraccio rosa’’. L'iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare la popolazione verso un grande problema attuale e di estrema importanza quale il tumore al seno. Il progetto nominato ‘’Abreast In A Boat’’ (In barca fianco a fianco) nasce nel 1996, in Canada, ideato da un gruppo di medici guidati dal dr. Don McKenzie, specializzato in medicina sportiva e fisiologia dell'allenamento all'Università della British Columbia, di Vancouver. Questi decise di andare contro le teorie mediche in uso fino a quel tempo secondo cui, dopo il trattamento chirurgico del tumore al seno, la parte superiore del busto doveva essere tenuta a riposo, altrimenti ogni sforzo o esercizio fisico avrebbe causato l'insorgere di linfoedema (un gonfiore - edema - debilitante e doloroso del braccio corrispondente alla zona dell'intervento), con un impatto davvero drammatico sulla qualità di vita delle pazienti. Con loro grande soddisfazione, ognuna di queste donne si sentì più in salute ed in forma, e nessuna sviluppò il temuto linfoedema. Per il dottor McKenzie fu un successo professionale ed i risultati del suo esperimento furono pubblicati in un articolo: ‘’Abreast In A Boat - (In barca fianco a fianco) - In gara contro il tumore al seno’’, sulla rivista Canadian Medical Association Journal, 25 agosto 1998. A questo punto le 24 sportive intendevano continuare: si erano messe alla prova (e vinto la sfida), godevano del benessere fisico raggiunto e non volevano rinunciare a quel senso di cameratismo, solidarietà e divertimento che le faceva sentire tutte ‘’nella stessa barca’’. Inoltre, si resero conto che il Dragon Boat era anche un modo per sensibilizzare il pubblico alla lotta contro il tumore. ‘’Il dragon Boat è uno sport di squadra adatto ad ogni età e grado di preparazione atletica – ha spiegato la pofessoressa Maria Letizia Meggiorini – può avere un importante ruolo riabilitativo nelle donne operate al seno anche per i problemi posturali e aiutarle sotto l’aspetto psicologico’’. Fonte: Civonline

 
29-11-2014
LA STORIA DELL’AVIAZIONE IN UNA MOSTRA GRAZIE ALLA FONDAZIONE CARICIV
Foto, documenti e cimeli. Sono gli ingredienti della mostra interamente dedicata all’aviazione pionieri e che prenderà vita domani a partire dalle 10 nella biblioteca del Comune di Ladispoli. La manifestazione, organizzata dall’associazione Arma Aeronautica sezione Ladispoli Cerveteri, e ...

 
resa possibile grazie al prezioso contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, ha l’obiettivo di raccontare la storia dell’aviazione italiana in un territorio, come quello di Ladispoli e zone limitrofe, teatro di tante avventure. A presentare l’evento, giunto alla sua seconda edizione, ci ha pensato il presidente dell’associazione, Rinaldo Sestili, alla presenza non solo del vice sindaco del Comune di Ladispoli Giorgio Lauria e di tanti ragazzi delle scuole ladispolane. La mostra sarà inaugurata domani alle 10 e sarà aperta al pubblico tutti i giorni (ingresso libero) dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 17,45 fino all’8 dicembre.

 
24-11-2014
EMOZIONI IN VOLO PER I RAGAZZI DIVERSAMENTE ABILI
Fondazione Cassa di Risparmio - News - Emozioni in volo per i ragazzi diversamente abili
Una giornata carica di emozioni, che difficilmente dimenticheranno i dieci ragazzi disabili di quattro associazioni cittadine che hanno partecipato a ‘’Non cammino più però volo’’, iniziativa promossa da Bruno Rignani e Roberto Matteo, in collaborazione con il delegato alle politiche dei d...

 
isabili Nazzareno Piermarini. Per loro un volo in paramotore, modificato proprio per ospitarli e per renderli protagonisti di sensazioni uniche. In ricordo anche un video e delle foto dell'esperienza vissuta ieri mattina, presso l'aviosuperficie Pegaso Delta Top di Tarquinia. Soddisfatti anche Anna Battaglini (Telethon) e Nazzareno Piermarini (A.S.D. Alexal ), che hanno collaborato all'iniziativa insieme alla ‘’Alufly’’ di Matteo Roberto, Pc Power di Bruno Rignani con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, sempre pronta a scendere in campo su iniziative sociali. Il Melograno, Stella Polare di Santa Marinella, Assproha, Arcobaleno e alunni diversamente abili delle scuole locali hanno partecipato all'iniziativa. ‘’Un volo che ha incarnato quanto di più simile al volo degli uccelli - hanno spiegato - un volo che ha visto in questi ragazzi l’emozione e la realizzazione di un sogno: volare. Vivere tutti i giorni su una sedia e in un attimo con l’adrenalina a mille imbragati sul seggiolino davanti al pilota, pronti a partire, sentirsi leggeri mentre il terreno si allontanava sotto di loro. E via senza più barriere accompagnati dal solo fruscio del vento e andare sempre più lontani fra lo stupore e l’emozione dei genitori, accompagnatori e quanti erano presenti all’iniziativa’’. Fonte: Civonline

 
Pagina 1 di 32 Fondazione Cassa di Risparmio - News - Avanti